Condividi con chi vuoi
Tempo di lettura: 2 minuti

In questi giorni di emergenza coronavirus, è ancora più importante e vantaggioso aggiornare i social media. Ti spieghiamo perché, secondo il nostro punto di vista, questo è un ottimo momento per prendersi cura dei clienti e raccogliere nuovi contatti con la comunicazione online.

Le persone sono molto più connesse

Secondo un report ufficiale, in Italia è aumentato vertiginosamente l’utilizzo di tutte le App Facebook. Nello specifico:

  • +70% tempo speso nelle App (Facebook, Messenger, Instagram, WhatsApp) dall'avvento della crisi da coronavirus - ovvero fine febbraio/inizio marzo 2020
  • +100% visualizzazioni delle Live Facebook & Instagram in una settimana
  • +50% invio di messaggi nelle piattaforme
  • +1.000% chiamate di gruppo (con 3 o più partecipanti) nell'ultimo mese

Sono crescite sconcertanti, tanto che ora il problema della società di Menlo Park è quello di mantenere tutte le piattaforme perfettamente operative e veloci come sempre.

I clienti sono spaventati

Questa è la prima grande emergenza sanitaria al tempo dei social media. Ciò significa che le persone sono inondate da comunicazioni – spesso contrastanti – ed hanno bisogno più che mai di un appoggio sicuro. E allora questo è il momento giusto per prenderti cura dei tuoi clienti, mostrare il lato umano della tua azienda e supportarli giorno dopo giorno.

Così facendo, i clienti si ricorderanno di te quando tutto sarà passato. Sarai quello che ha intrattenuto, ha trovato soluzioni innovative, che è stato al loro fianco in un momento complicato. Ciò significa seminare per tempi migliori.

Idee per la tua comunicazione sui social

A seguire alcuni spunti per la tua comunicazione sui social al tempo di coronavirus.

1. Mostra il tuo lato autentico, senza filtri

Mostra che dietro l’azienda ci sono le persone, mostra il fatto che lavori da casa o che prendi la tua auto per fare le consegne. Racconta che dietro l’azienda ci sono persone.

2. Proponi servizi aggiuntivi gratuiti, soluzioni agili o sconti speciali

In questo momento particolare, anche chi ha liquidità preferisce non utilizzarla perchè il futuro è incerto. Quindi regala micro corsi, tutorial, offri un servizio gratuito, sii propositivo, riformula i tuoi servizi in una forma meno vincolante e più agile. Trovi degli spunti interessanti sul sito di Solidarietà Digitale, un’iniziativa del Governo per aiutare imprese e privati.

3. Non dare nulla per scontato

Fai assistenza telefonica per gli acquisti online? Sei reperibile per le emergenze? Sei tecnologicamente organizzato con piattaforme di web conference come zoom per gli incontri a distanza? Raccontalo.

4. Cura la customer care

In questo tempo di coronavirus dove molti si stanno rivolgendo proprio ai social media per mettersi in contatto con le aziende, capire cosa ne sarà dei propri ordini/prenotazioni, comprendere se il tuo brand può aiutarlo in qualche modo, com’è il tuo servizio di assistenza? Hai previsto delle risposte automatiche? Un messaggio di benvenuto? Hai la reperibilità telefonica?

5. In ogni caso, non sparire

So che la tentazione grande, al momento, è di lasciar perdere tutto, “congelare” gli account social in attesa di momenti migliori. Il mio consiglio è di non farlo: come detto, si tratta del tuo alleato più prezioso al momento per farti ricordare, farti conoscere, restare vicino ai tuoi clienti, seminare per tempi migliori. Un’opportunità che, indipendentemente dalla dimensione della tua azienda, non ha senso farti scappare.